Rimozione Tatuaggi

La rimozione dei tatuaggi è possibile ma il risultato è strettamente legato sia alla qualità che al tipo di pigmento.

Un tatuaggio (segno impresso sul corpo mediante l’inoculazione intradermica di pigmenti indelebili di diverse qualità e colorazioni) può essere rimosso sfruttando la tecnologia di un particolare tipo di laser: il Q-switched. Per rimuovere i tatuaggi il laser Q-switched lavora a due lunghezze d’onda distinte: la lunghezza d’onda 1068 nm consente di trattare i pigmenti scuri come il nero, mentre con la lunghezza d’onda 564 nm si possono rimuovere i pigmenti chiari come l’azzurro, il rosa e il giallo.

tempistiche

La tecnologia laser consente di avere la massima precisione e quindi il miglior risultato possibile, tuttavia normalmente per ottenere la completa rimozione di un tatuaggio Ã¨ necessario sottoporsi a diverse sedute (in media 6-7) distanziate tra loro per un periodo di 45 giorni. Prima di eseguire la seduta saranno eseguite le fotografie della zona da trattare. In seguito si procederà con l’applicazione di una crema anestetica per ridurre al minimo il dolore dovuto al trattamento e saranno forniti al paziente gli occhialini di protezione personale. La seduta ha una durata variabile di pochi minuti, in base alle dimensioni del tatuaggio da rimuovere. Successivamente sarà applicata una crema lenitiva che il paziente dovrà utilizzare per i primi 5 giorni post trattamento.

la rimozione

In un primo momento può essere avvertito un lieve dolore intorno al tattoo e nei giorni seguenti si formeranno delle piccole croste sulla superficie del tatuaggio, in questa fase il paziente dovrà quindi applicare una crema idratante. La completa guarigione si ottiene dopo circa 20-30 giorni dal trattamento. Esistono limiti e complicanze per togliere un tatuaggio? È controindicato eseguire questo trattamento in presenza di una qualsiasi patologia cutanea di tipo acuto o cronico. Per una corretta guarigione e per minimizzare i rischi di complicanze, in maniera analoga a tutti i trattamenti che prevedano l’utilizzo della tecnologia laser, è sconsigliato eseguirlo durante il periodo estivo o in previsione di una vacanza al mare. Le complicanze più frequenti per la rimozione dei tatuaggi sono: esiti cicatriziali secondari da improprio utilizzo del laser, mancata eliminazione di alcuni pigmenti del tatuaggio, comparsa temporanea di bolle cutanee o flittene, ispessimento della cute sovrastante e circostante il tatuaggio.

​Presso la Domus Mulieris, il trattamento per la rimozione dei tatuaggi è effettuato dal nostro Chirurgo Plastico Dott. Stefano Campa. Per avere info sul trattamento, contattare i numeri:

ARGOMENTI CORRELATI
Servizi Correlati

Prenota subito una visita:


    × Come possiamo aiutarti?