Mastoplastica Riduttiva

Persone foto creata da nensuria – it.freepik.com

Presso il nostro Polispecialistico è possibile ottenere un appuntamento per un consulto riguardante l’intervento di Mastoplastica Riduttiva, un intervento pensato per le pazienti che presentano un volume mammario eccessivo rispetto alle proporzioni del corpo, mammelle pesanti e pendule con i capezzoli e le areole mammarie rivolte verso il basso, rilevanti asimmetrie volumetriche e annessi disturbi fisici e disagi psicologici.
Il benessere psico-fisico può essere compromesso dalla mancata accettazione del proprio corpo. Molto spesso, una percezione negativa nei confronti del proprio fisico è determinata dall’insoddisfazione per il proprio seno, che rappresenta un elemento di espressione della femminilità (non certo l’unico). Alcune donne considerano il proprio seno troppo piccolo, troppo grande o semplicemente non adeguato esteticamente. In questi casi, interviene la chirurgia estetica, che mette a disposizione tecniche e conoscenze in grado di garantire un ottimo risultato.

Miglioramento terapeutico ed estetico

Molto spesso, una percezione negativa nei confronti del proprio fisico è determinata dall’insoddisfazione per il proprio seno, che rappresenta un elemento di espressione della femminilità (non certo l’unico). Alcune donne considerano il proprio seno troppo piccolo, troppo grande o semplicemente non adeguato esteticamente. In questi casi, interviene la Chirurgia Plastica, che mette a disposizione tecniche e conoscenze in grado di garantire un ottimo risultato. La mastoplastica riduttiva ha soprattutto finalità estetiche, ma non solo. Un seno di grandi dimensioni, infatti, può essere estremamente fastidioso, in quanto può provocare dolore in varie parti del corpo, determinare irritazioni cutanee, impedire lo svolgimento di alcune attività sportive ecc. In altre parole, può condizionare, in negativo, la vita di una persona.
Le principali ragioni che spingono all’intervento di mastoplastica riduttiva sono:

  • il dolore cronico alla schiena, al collo e alle spalle, provocato dall’elevato peso delle mammelle;
  • le irritazioni cutanee croniche/ricorrenti, che insorgono nella parte inferiore del seno;
  • i solchi profondi lasciati sulle spalle dalle cinghie del reggiseno. Un seno di grandi dimensioni sviluppa, all’interno del reggiseno, una forte pressione; questa forte pressione tira le cinghie del reggiseno, provocando dolore alle spalle;
  • disistima e cattiva visione della propria immagine;
  • problemi ricorrenti nel trovare vestiti adeguati e che possano adeguarsi alle forme del corpo;
  • difficoltĂ  mentre si dorme. Un seno eccessivamente grande può essere assai ingombrante quando ci si corica a letto;
  • impossibilitĂ  a svolgere qualsiasi attivitĂ  fisica. Anche in questo caso, il problema è legato all’ingombro di un seno troppo abbondante.
chi può eseguirla?

La Mastoplastica Riduttiva si può eseguire su pazienti di qualsiasi età, anche tra le adolescenti. Tuttavia, si consiglia sempre di aspettare la fine dello sviluppo e, se si ha intenzione di avere figli, attendere di aver portato a termine le gravidanze desiderate.
Il seno, infatti, nelle donne incinte, subisce un accrescimento che potrebbe rendere parzialmente inutile l’intervento di mastoplastica riduttiva.
Inoltre, in base ad alcuni studi, pare che l’allattamento al seno possa risentirne (N.B: servono ulteriori ricerche in merito).

preparazione

Prima di procedere con l’intervento di mastoplastica riduttiva, il medico curante sottopone il paziente a diversi controlli ed esami, per accertarsi che non vi siano controindicazioni all’intervento.

Per prima cosa, effettua con una valutazione dello stato di salute attuale e un’indagine accurata della storia clinica (patologie sofferte in passato ecc). Quindi, prosegue con:

  • un’analisi accurata del seno (misura, forma, caratteristiche particolari, ecc.);
  • la prescrizione di alcuni esami di laboratorio (per esempio, si misura la capacitĂ  coagulativa del sangue per valutare la tendenza alle emorragie);
  • l’osservazione dell’ultima mammografia eseguita dal paziente (se quest’ultimo ne è sprovvisto, è molto probabile che il medico ne prescriva una).

Se il profilo che emerge è positivo (cioè non ci sono controindicazioni all’intervento), il chirurgo può occuparsi di aspetti piĂą specifici, come:

  • chiedere al paziente che cosa si aspetta dall’intervento e quali dimensioni vorrebbe per il proprio seno. Chiaramente, spetta poi al chirurgo decidere come e in che misura intervenire;
  • descrivere al paziente tutti i rischi e i benefici dell’intervento, nonchĂ© le modalitĂ  di ricovero;
  • illustrare al paziente le implicazioni della mastoplastica riduttiva (anestesia richiesta, limitazioni pre e post-operatorie, farmaci da evitare ecc);
  • comunicare al paziente l’obbligo di farsi accompagnare a casa, dopo l’intervento, da un parente o un amico. Si tratta di una questione di sicurezza.
DECORSO POST-OPERATORIO

Al risveglio, è probabile che il paziente avverta dolore al seno: si tratta di una sensazione del tutto normale, che in genere si attenua dopo un’adeguata assunzione di antidolorifici. Le dimissioni avvengono generalmente uno o due giorni dopo l’intervento, in quanto il paziente va ricoverato e monitorato scrupolosamente per diverse ore.
Se l’operazione è stata assai invasiva, è possibile che il ricovero duri piĂą a lungo, anche 3 o 4 giorni. Poco prima delle dimissioni, il medico curante comunicherĂ  al paziente quando devono avvenire le varie visite di controllo. Durante la prima settimana, il seno apparirĂ  sensibile, delicato, gonfio e ricoperto di lividi.
DopodichĂ©, l’aspetto e la dolenza cominceranno pian piano a svanire.
A 2-4 settimane dall’intervento, la situazione dovrebbe essersi sufficientemente normalizzata, tanto che il paziente può anche riprendere la propria attivitĂ  lavorativa.
Per almeno un mese, è sconsigliato l’uso dei normali reggiseno; al loro posto, si raccomandano i reggipetto per lo sport.
Le cicatrici manterranno un colore rosso intenso per almeno 6 settimane, per osservare un loro cambiamento concreto di colore, bisognerĂ  attendere circa 2 o 3 mesi.

Gli interventi di Mastoplastica Riduttiva vengono eseguiti dal nostro Chirurgo Plastico Dott. Stefano Campa. Per ottenere un appuntamento per la valutazione dell’intervento contattare i numeri:

N.B.: L’intervento chirurgico è eseguito presso strutture partner della Domus Mulieris e accordate appositamente con il paziente.

ARGOMENTI CORRELATI
servizi correlati
SERVIZI CORRELATI

Prenota subito una visita:


    × Come possiamo aiutarti?